/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | sabato 10 marzo 2018, 15:43

L'atmosfera di Giochi invernali coinvolge anche Pianezza: arriva la Torch Run

La città si prepara all'accoglienza della torcia olimpica per i XIX Giochi Nazionali Invernali Special Olympics a Bardonecchia

L'atmosfera di Giochi invernali coinvolge anche Pianezza: arriva la Torch Run

Mentre Torino cerca di raccogliere le idee (e le forze propulsive) intorno a una candidatura verso l'edizione 2026 dei Giochi Olimpici Invernali, Pianezza si prepara a godere del passaggio attraverso le sue vie della torcia con il sacro fuoco.
In occasione infatti dei prossimi Giochi Nazionali Invernali Special Olympics (che si terranno a Bardonecchia dal 18 al 24 marzo), Pianezza è la prima tappa nel percorso di risalita della torcia olimpica verso la valle. La città sarà coinvolta con due appuntamenti: “Aspettando la torcia” domenica 11 marzo e “Partenza della torcia” la mattina di lunedì 12 marzo.

«Domenica 11 marzo il Comune è già impegnato nella celebrazione della festa della donna - ricorda il sindaco Antonio Castello - con la consueta “Giornata del cuore” nella quale saranno eseguite visite mediche gratuite e sarà allestito un mercatino intitolato “Mani di donna” in cui le donne potranno esibire le loro opere artistiche di vario genere». Alle 15 accensione del “braciere olimpico” situato nel parco comunale e partenza di una corsa camminata per tutto il paese con la torcia.

«Per coinvolgere il maggior numero di persone - spiega l’assessore allo sport Riccardo Gentile - la corsa toccherà i punti di maggiore interesse della città coinvolgendo bambini e ragazzi, anche diversamente abili, associazioni e cittadini». La conclusione nel parco comunale, dove verrà deposta la torcia fino al mattino successivo. Nel pomeriggio clown, maghi e attrazioni, gestiti sia da professionisti sia da associazioni per ragazzi diversamente abili: Audido, Cst Itaca, Cissa, Associazione Down di Torino, ed altri. Alle 16,30 merenda offerta da un’azienda dolciaria e dagli alpini di Pianezza. La giornata si concluderà con “Scarta il pacco”: tutti i bambini saranno invitati a portare con sé un pacco regalo con all’interno un loro gioco o un loro oggetto che hanno piacere di donare ad un altro bambino. «Si creerà una montagna di pacchi - prosegue Gentile - e ad un certo punto tutti i bambini pescheranno un pacco e torneranno a casa con un regalo a ricordo della giornata».

Per l’occasione sarà creata una maglietta “della solidarietà” che sarà donata ad ogni associazione presente alla corsa. Durante la giornata sarà inoltre possibile a tutti acquistare la maglietta contribuendo, con parte del ricavato, a sostenere le spese di trasporto dei ragazzi che vorranno assistere alle gare a Bardonecchia.

Il giorno dopo, lunedì 12 marzo, giorno dell’effettiva partenza della torcia, l’evento ufficiale che inizierà alle 9,30 e terminerà alle 11 con l'arrivo previsto a Val della Torre. L’avvio coi discorsi delle autorità quali sindaco, dirigente scolastico, rappresentante del Comitato organizzatore, ma soprattutto la diretta testimonianza di alcuni atleti anche disabili. Successivamente il “Torch runner” reciterà il giuramento solenne: «Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze».

Paolo Giordanino

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore