/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | sabato 10 marzo 2018, 14:26

FCA riscopre il suo amore per Rivalta e punta a rilanciare Tetti Francesi

Avviati i progetti di recupero dei 340mila metri quadri di superficie: saranno destianti ad attività di ricambi e logistica. Il sindaco De Ruggiero: "Bentornata, Fiat. Così combattiamo la disoccupazione del territorio"

Non solo nubi nere, per l'universo FCA. Se in questi giorni non mancano le preoccupazioni per il futuro degli stabilimenti torinesi (Mirafiori e Grugliasco in particolare), una buona notizia arriva da Rivalta, da Tetti Francesi per la precisione.

Lo annuncia il sindaco, Nicola De Ruggiero, che spiega come dopo mesi di trattative e ragionamenti, FCA Partecipazione - la società che ci occupa della gestione immobiliare degli stabilimenti ex Fiat - ha depositato presso palazzo civico il progetto di riutilizzo di una grandissima parte dello stabilimento Fiat di Rivalta. "Si tratta di un intervento che interesserà ben 340mila metri quadri di superficie - spiega il primo cittadino - di cui 40mila di nuova costruzione, su cui si svilupperanno le principali attività di ricambi e logistica avanzata dell’intero gruppo FCA".

In questi mesi sono iniziati i primi lavori di demolizione e pulizia dell’area interessata, mentre l’intera operazione avrà uno sviluppo completo nell’arco dei prossimi tre anni. "Bentornata FIAT a Rivalta - conclude De Ruggiero -. Dal primo giorno del nostro insediamento in Comune abbiamo lavorato per dare nuova vita al “nostro” principale polo industriale, che ha accolto e dato lavoro a migliaia e migliaia di lavoratori per oltre trent’anni. Un’attività che ha impegnato i nostri uffici per mesi in un confronto con i professionisti di FCA, che ringrazio».

Il progetto presentato da FCA occuperà tutti gli spazi a disposizione dell'area di Tetti Francesi. «L'Amministrazione comunale è disponibile a discutere di un ulteriore ampliamento delle potenzialità del sito di Rivalta, qualora FCA volesse portare da noi anche altre attività». «La Città di Rivalta si candida infatti a diventare il centro del sempre più variegato mondo del settore della logistica di FCA - conclude de Ruggiero -. Siamo certi che questa iniziativa darà un grande contributo alla lotta alla disoccupazione che rappresenta lavera angoscia di moltissimi rivaltesi».

Massimiliano Sciullo

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore